Pianeta Mamma

Sonno dei neonati ecco 5 segreti!

on
9 Maggio 2018

Sonno dei neonati ecco 5 segreti! Appena nati sembra che siano dei bambolotti meravigliosi, profumati e adorabili, ma ben presto ci accorgeremo di quante necessità di base abbiano, poppate e cambi continui, cordone ombelicale per i primissimi tempi e soprattutto i ritmi del sonno dei neonati.

Il sono del bambino infatti all’inizio potrebbe durare anche tre ore di seguito tra una poppata e l’altra, ma potrebbe soffrire di coliche oppure potrebbero bastargli piccoli pisolini per regalare intervalli di veglia lunghissimi in cui la mamma dovrà dedicarsi totalmente al piccolino. Sembra spesso di non avere il tempo di mangiare bere o farsi una doccia, infatti ogni istante sarà dedicato al nuovo arrivato. Come sopravvivere ai primi mesi se il piccolo dorme poco? Come sarà il sonno del neonato?Vediamo insieme qualche metodo di sopravvivenza!

  • Sfruttare ogni momento in cui il bimbo dorme per riposare.

La prima cosa che può prendere il sopravvento sulla mamma è la stanchezza, una mamma stanca però avrà molta meno pazienza (virtù indispensabile per allevare i piccoli cuccioli d’uomo). E non dimentichiamo che la depressione post partum può colpire ogni neomamma e la stanchezza è molto spesso una delle cause principali per cui si scatena questo problema. Anche se abbiamo mille cose da fare e tante persone da accontentare che vogliono conoscere il piccino, non bisogna trascurare mai il bisogno di riposo, perciò care mamme sfruttate ogni momento di sonno del bambino per dormire e riprendere le energie necessarie.

  • Chiedere aiuto

Se possibile chiedere l’aiuto di marito, mamma, suocera, sorelle, cognate, amiche. Potremmo volercela cavare da sole e non essere di peso a nessuno, ma se il bimbo non dorme e noi invece abbiamo tante energie da recuperare tra parto, allattamento, faccende di casa ed eventuali altri figli è necessario chiedere aiuto a qualcuno. Per loro sarà una gioia e per noi una piccola oasi di relax.

  • Sperimentare metodi che rilassano il nostro bebè

Come varie cose che riguardano i nostri figli, non esistono regole. Ad alcuni bambini la musica concilia il sonno, altri invece hanno bisogno di assoluto silenzio.

Potrebbe essere utile imparare qualche nonna  nanna da cantare al nostro bambino  Tendenzialmente essere in posti avvolgenti, che ricordano l’utero della mamma, quindi un riduttore per la culla o la carrozzina possono essere posti molto comodi per il bebè.

 

  • Coliche

Le coliche possono essere un grande nemico del sonno del bambino. Soprattutto i primi tre mesi in cui l’intestino del nostro piccolo matura e impara a funzionare correttamente. Fare dei massaggi al pancino e prenderlo in braccio a pancia in giù facendolo oscillare in maniera molto delicata può aiutare a dare sollievo al bambino e aiutarlo ad addormentarsi.

  • Bisogno di contatto fisico

Capita molto spesso che per addormentarsi il bambino abbia bisogno di contatto fisico, non dimentichiamo che per nove mesi è stato nella pancia della mamma ascoltando il respiro il battito del cuore e stando a contatto della mamma per ogni istante della sua vita, è naturale quindi che il bisogno di contatto continui dopo la nascita.

Non esitiamo quindi a seguire l’istinto e a prenderlo in braccio, coccolarlo, prendergli la manina o farlo dormire sul nostro seno.

I bambini crescono in fretta e i ritmi del sonno mese per mese cambiano quindi godiamoci i momenti preziosi accanto al nostro bambino.

 

 

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT