Pianeta Mamma

I racconti del portale delle donne: Diventare mamma. La scoperta.

on
29 Maggio 2018

Oggi molte ragazze, raggiunta la soglia dei 30 anni tendono a provare il desiderio di diventare mamma, e questo e normale e fisiologico nel corso della propria vita.

 

Diventare mamma. La scoperta

E non c’è momento in cui si ha più paura, ansia, e gioia che  quando si scopre di essere incinta.

Si ha paura perchè non si sa cosa potrà succedere, cosa dobbiamo fare e a chi rivolgerci.

Per questo, noi del portale delle donne abbiamo intervistato Ilaria Meazza.

 

Diventare mamma. La storia di Ilaria

Ilaria ha 30 anni e si trova alla diciassettesima settimana di gravidanza. Ecco a voi il suo racconto di come ha scoperto di essere incinta, di quello che ha provato e di quello che ha dovuto fare subito dopo.

Diventare mamma. Il racconto di Ilaria

Eccomi qui, a raccontare questa mia fantastica esperienza. La mia Gravidanza…

Inizio parlando un po di me. Mi chiamo Ilaria Meazza, e il 21 Giugno festeggerò i tanto temuti 30 anni. O

rmai poco temuti dato che  potrò festeggiarli nel migliore dei modi, sapendo che a breve avrò la gioia più bella del mondo.

Diventare finalmente MAMMA.

Finalmente perché è sempre stato il mio sogno.

Sono sempre stata una ragazza che sognava la famiglia, avere dei bambini da amare. Ma forse non ho mai avuto la persona giusta accanto, la persona con cui concretizzare davvero la cosa.

Sto con Fabio non da tantissimo, meno di 2 anni, ma è una persona che a me ha dato tutto e la persona di cui ho una certezza assoluta, che farà di tutto per non farci mancare mai nulla e che sarà un ottimo papà.

E poi in un attimo eccoci qui.

Arriva il fatidico giorno..

Un ritardo, e decido di fare il test proprio in quel giorno, l’8 Marzo 2017, dico” se è positivo lo voglio sapere oggi”, e qual’è giorno migliore della “festa della donna”?

Faccio il test senza guardarlo, passano quei minuti che sembrano infiniti, e Fabio va a vedere la risposta.

Il cuore in gola.

Tornando dal bagno si rivolge al nostro cagnolino Yago , un pazzo scatenato (ride ndr) e gli dice: Yago vuoi un fratellino o una sorellina?

Penso di non aver mai provato un’emozione simile.

Il cuore mi stava uscendo dal petto e siamo scoppiati a piangere entrambi stretti in un abbraccio fortissimo.

La nostra vita stava per cambiare per sempre.

E in quel momento il mio cervello stava pensando mille cose e mille emozioni.

Paura, ansia, gioia…insomma… non capivo più niente(ride)!

 

Diventare mamma. Il racconto di Ilaria.La paura

Purtroppo nessuno ti mette al corrente delle cose che devi fare quando scopri di essere in attesta

E la prima cosa che mi sono chiesta è: e adesso? che si fa?

Oltretutto io sono una persona che va dal medico solo se si trova con un piede nella fossa!

Gli ultimi esami del sangue? Un altra domanda?

Si e vero, è sbagliato, lo so, non sgridatemi, però sono un po una fifona.

Preferisco un bel tatuaggio a un prelievo di sangue.

Ma nonostante questo è tutto apposto e la gravidanza va bene fino ad adesso, che sono alla diciasettesima settimana!

Il consiglio che posso dare alle future neo mamme è di non andare in panico, andare dal medico di base e di chiamare il ginecologo di fiducia.

Lui vi spiegherà gli esami da fare!

Preparatevi, all’inizio sarà più un tribolare tra prenotare le visite e le ecografie, d’altronde tutti noi conosciamo bene i tempi di attesa delle strutture sanitarie.

Ma poi arriva la prima visita dal ginecologo.

Ora tutte noi ragazze sappiamo che, anche se il test risulta positivo, non concretiziamo davvero la cosa fino a che non c’è la conferma dell’ecografia.

Si sa, potrebbe essere un falso positivo, o che ci sia qualche problema.

Ma quando il dottore ti fa vedere sul monitor quel fagiolino tutto cambia.

Si concretizza.

E’ un vero colpo di fulmine !!!

Diventare mamma. Il racconto settimanale di Ilaria.

E’ un piacere per noi annunciare la collaborazione settimanale con Ilaria!

Insieme vi racconteremo settimana per settimana i cambiamenti, fisici ed emotivi di Ilaria insieme alle varie visite che si devono svolgere.

 

 

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT