Benessere Pianeta Mamma Salute

Allattamento sfida o momento d’amore?

on
13 Aprile 2018

Allattamento sfida o momento d’amore? Siamo abituati a vedere immagini bellissime di donne che allattano, un vero e proprio inno alla vita. Ma è realmente così? A volte le aspettative sono molto più semplicistiche e idilliache e così concentrati sul parto travaglio e accoglimento del bimbo in casa si sottovaluta l’importanza di prepararsi all’allattamento in maniera più realistica possibile.

L’allattamento, dalla nascita del bambino diventerà il fulcro della nostra giornata, sarà un appuntamento intorno al quale ruoteranno tutte le altre cose che fanno parte della nostra quotidianità. Infatti fin dai primi minuti di vita il bambino cercherà il contatto con il seno materno.

Cosa significa l’allattamento per la mamma?

Nessuno ci aveva spiegato che seppur fisiologico l’allattamento può essere doloroso fisicamente, infatti per stimolare la produzione di latte all’inizio la suzione è molto forte e per quanto si possano preparare i capezzoli e avere un certo di grado di preparazione psicologica, solo nel momento in cui attaccheremo al seno il nostro bambino ci renderemo conto di cosa significa davvero.

Allattamento al seno

Allattamento al seno a richiesta

Allattamento al seno significa anche che la maggior parte del tempo lo passeremo ‘tette al vento’ infatti allattare a richiesta prevede proprio che a ogni richiesta di latte da parte del bambino, il piccolo venga attaccato al seno. Queste richieste spesso continue servono anche a regolare la produzione di latte. All’inizio ci sembrerà di non avere latte, infatti il nostro seno produrrà un liquido chiamato colostro ricco di nutrienti e anticorpi.

Montata lattea

Dopo qualche giorno dalla nascita del nostro piccolo arriverà la tanto attesa montata lattea, allora si che ci sarà bisogno di coppette assorbilatte e il nostro piccolo comincerà ad essere un po’ più regolare tra una poppata e l’altra. A questo punto pensavamo che il dolore fosse finito invece ecco in agguato il rischio di ingorghi!

Ingorghi di latte

Dopo la montata lattea è possibile che si formino degli ingorghi di latte dovuti dalla grande produzione in così poco tempo, potrebbero formarsi dei veri e proprio bozzetti duri e il seno di presenterà rosso e dolente. A quel punto prima che sopraggiunga la febbre e la situazione peggiori è bene fare impacchi di acqua calda, volendo anche in doccia, massaggiare e appena si scioglie un pochino l’ingorgo attaccare il bimbo al seno. Una volta risolto l’ingorgo, il seno potrà essere dolente per qualche giorno, ma poi si potrà riprendere l’allattamento senza problemi.

Allattamento sfida o momento d’amore?

Insomma ragazze per concludere possiamo affermare che l’allattamento è una sfida, significa rinunciare alla privacy, provare dolore, rinunciare al sonno, ma una volta che parte bene sarà un vero momento d’amore da condividere con il nostro piccolo stretto tra le braccia.

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT